La Serie A che verrà – Juventus 2020-2021

(Keivan Karimi) – In attesa della ripartenza della stagione 2019-2020, prevista per il 20 giugno, andiamo a vedere come dovrebbero presentarsi le squadre di Serie A per il campionato seguente, che partirà in autunno.

La Juventus, attuale capolista, dovrebbe ricominciare da Maurizio Sarri. Finora il gioco bianconero non ha brillato e forse il suo destino dipenderà dai risultati nel finale di campionato e Champions League, ma l’intenzione del club è di dargli fiducia e costruire una rosa con caratteristiche più specifiche.

Sul mercato si valuteranno diversi innesti: la Juve cerca un terzino destro affidabile, come Nelson Semedo del Barcellona. Rientrerà Luca Pellegrini dal Cagliari e potrebbe arrivare anche un altro terzino mancino come alterntiva.

A centrocampo via alla rivoluzione: in uscita Pjanic, Rabiot e Khedira. In arrivo almeno due mediani di spessore, come Jorginho (Chelsea), Paredes (PSG), Arthur (Barça) e il sogno del ritorno di Paul Pogba.

Quasi certo l’addio di Gonzalo Higuain, ormai in rotta con la Juve. Non da escludere anche le partenze di elementi come Douglas Costa, richiesto dall’Atletico Madrid, e Federico Bernardeschi che non fa impazzire Sarri. Il tecnico vorrebbe con sé Pedro (a costo zero) ma anche una prima punta: Arkadiusz Milik e Raul Jimenez sembrano gli obiettivi primari.

Intoccabile al momento Paulo Dybala, che ha dimostrato di essere giocatore decisivo come pochi nella Juve di Sarri. Resta anche Cristiano Ronaldo: il 2020-21 sarà forse l’ultima stagiona bianconera per CR7.

La possibile Juventus 2020-2021 (all. Sarri):